Rubavano all’interno di caseifici, magazzini e abitazioni. E tra gli episodi contestati ci sono anche il furto di 16mila bottiglie di vino pregiato per un valore di circa 100mila euro e di 168 forme di parmigiano reggiano per oltre 80mila euro. La polizia di Modena, attraverso un’operazione avviata nelle prime ore della mattina, ha sgominato un’importante organizzazione criminale.

Le persone coinvolte sono prevalentemente italiane anche se è possibile che nel gruppo ci siano anche due cittadini serbi. Secondo quanto emerso dalle indagini, la regia nella pianificazione dei furti era nelle mani di un gruppo proveniente da Cerignola (Foggia) e composto da esponenti della criminalità comune modenese. Le indagini, condotte dai poliziotti della squadra mobile modenese e coordinate dalla procura di Modena, hanno fatto luce su una serie di episodi consumati nel 2015 e nel 2016.