Rapinato e pestato a sangue sul treno 12176 Nettuno-Roma. E’ quello che ha denunciato un 34enne indiano poi soccorso dai medici del 118 alla stazione di Lavinio: è qui che, una volta sceso dal treno regionale a bordo del quale aveva appena subito l’aggressione. Subito dopo ha perso i sensi. Il 34enne ha detto di essere stato colpito ripetutamente con calci e pugni da un gruppo di ragazzi: le ferite lo costringeranno a sottoporsi anche a un’operazione chirurgica al volto. alci e pugni da un gruppo di ragazzi.

Ad indagare sull’accaduto sono la polizia ferroviaria e il commissariato di Anzio. Restano ancora molti punti oscuri da chiarire, in primis le motivazioni del pestaggio. Fra le ipotesi anche quella dell’aggressione a sfondo razzista. I gravi traumi maxillofacciali riportati dalla vittima, trasportata d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Anzio, non hanno infatti permesso ai poliziotti di poterlo ascoltare. Unico accenno fatto dal giovane indiano riguarderebbe una rapina, ma le poche parole riferite dallo stesso ancora in stato di choc lasciano aperte tutte le ipotesi investigative.