Cinque pompieri del dipartimento di Westfiled di Houston, negli Stati Uniti, sono stati licenziati mentre un volontario è stato sospeso dopo la diffusione di un video, che mostra umiliazioni a danni di una recluta. Nelle immagini, postate dagli stessi vigili del fuoco su Snapchat, si vede un uomo legato con del nastro ad una barella mentre i suoi colleghi lo ricoprono di liquidi di varia natura, tra cui grossi quantitativi d’acqua per riprodurre la tecnica di tortura nota con il nome di ‘waterboarding‘. Il capo del dipartimento dei pompieri ha definito le umiliazioni ‘inaccettabili‘ e ha aperto un’indagine interna.