A Roszke, in Ungheria, al confine con la Serbia sono partiti i lavori per la costruzione del nuovo campo profughi secondo quanto previsto dalla nuova legge, infatti, è prevista la detenzione per tutti richiedenti asilo