Arrestata a Parigi la candidata alle presidenziali del Partito del piacere (Parti du Plaisir) Cindy Lee, vero nome Isabelle Laeng. “Siamo qui per chiedere più trasparenza quando si parla di corruzione, e il mio outfit grida alla trasparenza”, spiega ai cronisti la 52enne con indosso soltanto degli shorts e dei copricapezzoli. Poco dopo aver rilasciato l’intervista davanti al Parlamento francese, la Lee è stata arrestata da una trentina di poliziotti in tenuta antisommossa che l’hanno scambiata per un’attivista delle Femen