L’Alfa Romeo Giulia sfiora l’impresa ma alla fine è costretta a lasciare il titolo di Auto dell’Anno 2017 alla Peugeot 3008 (è la quinta volta, per il marchio transalpino), che ha ottenuto 319 voti contro i 296 della berlina del Biscione ed è stata premiata al termine di una cerimonia che si è tenuta a margine dell’apertura del salone dell’auto di Ginevra.

Ecco l’ordine finale completo delle altre finaliste dietro le prime due che, come detto, sono 3008 e Giulia: Mercedes Classe E (197 voti), Volvo S90/V90 (172), Citroen C3 (166), Toyota C-HR (165) e Nissan Micra (135).

La giuria era composta da 58 giornalisti specializzati provenienti da 22 paesi europei, ognuno con 25 punti a disposizione da ripartire teoricamente tra le finaliste, anche se poi pare che abbiano preso punti almeno altre cinque vetture che non rientravano in questo novero.

La Giulia, dunque, per una manciata di voti non riesce a bissare quello che fu l’ultimo successo di una vettura FCA al concorso Auto dell’Anno: era il 2008, e a salire sul gradino più alto del podio fu la Fiat 500.