Prima bersaniano, poi renziano, poi renziano critico, poi vicino a Pisapia, poi con un piede fuori dal Pd, ora di nuovo dentro, ma contro Renzi. “Questa storia che sono io che cambio idea, mentre il resto del mondo non cambia, è francamente incredibile”, spiega lui.  Il viaggio del sindaco di Bologna Virginio Merola tra le correnti del Partito democratico nazionale prosegue. “Sono uno libero, non sono legato a correnti, e quindi dico quello che penso nella situazione data”