Nel corso del confronto organizzato al Liceo Mamiani di Roma sulla cannnabis, il radicale Riccardo Magi ha cercato di regalare la tessera onoraria del “radical cannabis club” a Carlo Giovanardi, l’altro ospite del dibattito. Incluso con la sottoscrizione anche un seme di cannabis. Il senatore prima ha rifiutato scandalizzato. “Non la voglio, la ritengo un’iniziativa vergognosa“. Ma poi, dopo qualche minuto, si è infilato una tessera in tasca, con tanto di seme. “L’ha presa, l’ha presa” ha detto ridendo Magi.

Successivamente alla pubblicazione del video, Giovanardi ha inviato in redazione una precisazione. “Non ho affatto intascato la tessera del Radical Cannabis Club, a me intestata offertami da Riccardo Magi – ha scritto il senatore – ma una di quelle senza intestazione a disposizione degli studenti, che ho provveduto a trasmettere al  D.C.S.A. (Direzione Centrale per i Servizi Antidroga) per avere una sua opinione sulla diffusione di semi di cannabis e relative istruzioni d’uso all’interno di una scuola dove ci sono anche studenti minorenni”.