Dopo l’arresto di Alfredo Romeo, in relazione ad un episodio di corruzione nell’ambito dell’inchiesta Consip, è stato il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio (M5S) ad attaccare l’ex premier Matteo Renzi: “L’imprenditore arrestato questa mattina finanzia la Fondazione di Renzi con la quale l’ex premier sta girando per la campagna elettorale per le primarie del Pd: Renzi deve rendicontare le entrate della fondazione”, ha accusato l’esponente pentastellato nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio sulle pensioni dei parlamentari. E ancora: “Magari la cosa non avrà risvolti penali ma sicuramente ha risvolti politici visto che sono coinvolti il padre di Renzi (Tiziano, ndr) e il suo braccio destro (Luca Lotti, ndr)”.