La storia di April sta facendo il giro del mondo. Da sabato più di trenta milioni di spettatori si sono collegati a YouTube per osservare la diretta del parto dell’animale. L’Animal Adventure Park di Harpursville, nello stato di New York, ha deciso di mettere nella stalla della giraffa una telecamera così da riprendere gli ultimi momenti della dolce attesa. Il filmato, visto da milioni di utenti, è stato però censurato da YouTube.  Alcuni animalisti si sono lamentati per “contenuti sessualmente espliciti” e “immagini di nudo”. La storia di April è diventata un caso nazionale e il proprietario dello zoo, Jordan Patch, è intervenuto sull’argomento con un video su Facebook: “Mi spiace se alcuni animalisti non sono d’accordo con questa scelta. Credo però che sia sbagliato rimuoverlo. Penso che la diretta sia invece molto educativa per milioni di persone. Il filmato serve anche per far luce su una specie minacciata e a rischio estinzione”.

Dopo le polemiche, YouTube ha ricaricato subito il video. In questo momento è ancora possibile guardare cosa sta succedendo nella stalla di April. La giraffa è diventata una star del web. La gravidanza per questi animali, spiegano i veterinari, dura di solito quindici mesi. Per April, già madre di tre esemplari, si tratterebbe del quarto cucciolo.