L’ultimo fine settimana di febbraio è stato un weekend all’insegna della cultura per Milano, dove oltre 20mila visitatori hanno riempito le sale delle mostre dedicate ad Haring e Basquiat, ma anche della mostra storica “Homo Sapiens”, che si è appena conclusa al Museo delle Culture di Milano, il Mudec.

La mostra “Keith Haring. About Art” a Palazzo Reale, coprodotta da 24 Ore Cultura e Giunti Mostre, ha già raggiunto cifre da record: ben 10.615 persone infatti l’hanno visitata nella prima settimana di apertura. “Homo Sapiens” e “Jean-Michel Basquiat”, entrambe in esposizione al Mudec, hanno attratto 180mila visitatori dalla loro apertura (rispettivamente da fine settembre e fine ottobre).

Spostandoci a Genova, invece, sono stati 71.300 i visitatori alla mostra di Andy Warhol, chiusa domenica 26 febbraio dopo quattro mesi in visione a Palazzo Ducale, prodotta e organizzata da Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura di Genova.

img-20170225-wa0004_resized-3Il successo dipende non solo dalla qualità dei concept delle mostre e delle opere esposte, ma anche dalla cura per l’esperienza di tipo immersivo e dalla ricchezza di iniziative collaterali gratuite sviluppate nei mesi a supporto delle mostre.

La stagione primaverile di 24 Ore Cultura è ormai alle porte, e si aprirà a metà marzo al Mudec con le mostre “Kandinskij, cavaliere errante. In viaggio verso l’astrazione” (dal 15 marzo al 9 luglio) e “Dinosauri. Giganti dall’Argentina” (dal 22 marzo al 9 luglio). La società si impegna a proporre mostre che coniughino l’alto livello tecnico con un’esperienza culturale appagante e coinvolgente, per una valorizzazione del prodotto artistico che vada oltre la semplice esposizione.