Un uomo di 26 anni, Harald Zenz, abbigliato come Hitler, con baffetti e bombetta, è stato arrestato dalla polizia a Braunau, in Austria, con l’ipotesi di apologia del nazismo. L’uomo si aggirava attorno alla casa natale di Hitler da diversi giorni. Gli agenti sono stati allertati da varie segnalazioni che riferivano di un uomo che si aggirava nelle strade della cittadina austriaca vicino al confine con la Germania, con il classico taglio di capelli, i baffi e l’abbigliamento caratteristico del dittatore nazista. Il giovane è ora accusato di apologia del nazismo, un reato punito penalmente in Austria.
“Sapeva esattamente quello che stava facendo”, ha detto un portavoce della polizia, escludendo che il giovane avesse messo in atto uno scherzo o una qualche forma di provocazione artistica. Il giovane era stato avvistato anche nelle strade di Vienna e Graz. Lo scorso ottobre le autorità austriache hanno deciso di demolire la casa natale di Hitler per evitare che continui a essere considerata un luogo di pellegrinaggio per i neo nazisti. L’attuale proprietario ha però fatto ricorso in tribunale contro il provvedimento.