Facevano la spesa al supermercato e giocavano alle slot machine in orario di lavoro. Sono 18 i medici e dipendenti degli uffici di Rogliano dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza raggiunti da misure cautelari, quattro sospensioni e 14 obblighi di presentazione, nell’ambito di un’operazione anti assenteismo dei carabinieri. Le indagini sono partite dopo numerose segnalazioni che lamentavano il comportamento di alcuni dipendenti dell’Asl provinciale che, anzichè trovarsi sul posto di lavoro, venivano visti in giro per le vie della città impeganti a fare la spesa al supermercato o giocare alle slot. Ogni giorno c’era qualcuno che si occupava di strisciare i cartellini per tutti.

Sono circa 725 gli episodi di assenteismo documentati dai carabinieri in oltre 6mila ore di filmati e oltre 200 servizi di osservazione. C’era chi non si faceva scrupoli ad accompagnare i figli a scuola per poi tornare tranquillamente a casa e chi svolgeva attività nel proprio studio privato durante l’orario di servizio.