Un corteo di lavoratori ha attraversato Napoli, da piazza Mancini al palazzo della Prefettura, all’indomani della morte di Raffaele Vettorino. L’uomo, un lavoratore socialmente utile, aveva 62 anni ed è stato colpito da infarto ieri mattina, per inseguire un’auto che aveva travolto due colleghi, forzando il blocco stradale. Presente anche il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: “Quello che è accaduto ieri è inaccettabile. Porto la mia solidarietà ai lavoratori che lottano”. Al fianco degli Lsu le tre sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil.