Via libera del Consiglio dei ministri al decreto legge in favore delle popolazioni del centro Italia colpite dai terremoti del 2016 e del 2017.  La misura, ha spiegato il premier Paolo Gentiloni in conferenza stampa a Palazzo Chigi, “prolungherà quelle introdotte a settembre di fronte alle prime scosse. Dalla cassa integrazione alla busta paga pesante, l’introduzione anticipata di norme a favore della povertà, meccanismi di sospensione del pagamento dei tributi“. Secondo il presidente del Consiglio, la priorità è “accelerare sui problemi, e sui rischi strozzature burocratiche sui territori”. Bisogna evitare, ha avvertito, “il crearsi di strozzature e se possibile prevenirle”.