“Voto subito? Non c’è tempo per il Congresso, ma si possono fare le primarie“. Ai microfoni de Ilfattoquotidiano.it, è il presidente del Partito democratico Matteo Orfini a replicare a Pier Luigi Bersani, l’ex segretario dem che aveva paventato il rischio scissione in caso di voto anticipato, senza congresso del Partito democratico. “Le primarie sono una delle richieste di Bersani. Basta trovare una formula statutaria per decidere con quale candidato premier andare alle elezioni. Lo statuto va rispettato. Ma trovo sbagliato porre queste condizioni come minaccia. Il tema non è dire “se non si fa così me ne vado, faccio il nuovo Ulivo”. Così Bersani lacera e distrugge il partito”, ha attaccato Orfini.