Padoan e Gentiloni sono ipocriti, sembra siano arrivati da un mese al governo ma c’erano anche prima. Io non ce l’ho con gli euroburocrati né con la Merkel ma con questi ipocriti. Non mi pare che l’austerity sia alle spalle visto che ci chiedono una manovra da diversi miliardi. I nodi vengono al pettine dopo che Renzi se n’è andato. Noi non ci stiamo a tagli lineari e tagli ai servizi. Noi proponiamo la spending review”. Così Luigi Di Maio (M5S) a margine di un convegno alla camera, rispondendo ai cronisti.