In Lombardia c’è un nuovo servizio di car sharing: si chiama “E-Vai 3.0, il treno a casa tua”, sfrutta una flotta di veicoli elettrici e non, ed è stato concepito per i pendolari che usano il treno e per le società che hanno sede presso le stazioni delle Ferrovie Nord ove il servizio è stato attivato. Attualmente il servizio prevede 2 soluzioni di noleggio, denominate “Green Traveller” e “Corporate Package”: con entrambe ritiro e riconsegna del mezzo avviene presso le stazioni delle Ferrovie Nord, dove sono presenti gli stalli di E-Vai. Pagando una quota annuale inoltre si acquisisce il diritto di utilizzare la vettura in una specifica fascia oraria concordata, mentre nei momenti “non prenotati” della giornata la vettura può essere usata da altri abbonati al servizio.

Inoltre i pendolari che lo richiedono, possono tornare a casa con l’automobile del car-sharing e ricaricarla direttamente nel proprio box: basta che sia riconsegnata entro le ore 8 del giorno seguente. La formula Green Traveller prevede infatti che l’auto sia a disposizione di chi stipula l’abbonamento dal lunedì al venerdì, dalle 18.30 alle 8 del mattino seguente, vincoli non previsti nel fine settimana: trattasi di una soluzione specificamente pensata per chi si reca giornalmente in ufficio col treno ma abita distante dalla stazione.

Il costo annuale è di 3.360 euro (o 280 euro al mese). La tariffa include assicurazione, fornitura e installazione nel posto auto del cliente di una “wall box” per la ricarica notturna/diurna del veicolo. E se si utilizza l’auto in car pooling, magari con altri colleghi che prendono lo stesso treno o altre persone dirette giornalmente alla stazione, il costo del servizio diminuisce sensibilmente: la rata si alleggerisce a seconda del numero di trasportati “fissi”, a cui è richiesto un contributo economico.

Corporate Package è invece pensata per le aziende: le auto sono a disposizione del personale delle società quando non sono utilizzate dai pendolari. Ritiro e riconsegna devono avvenire presso gli stalli presenti nelle stazioni, dove le vetture devono essere collegate all’elettricità per ricaricare le batterie. Il rifornimento è incluso nel canone. Per 3.000 euro l’anno (o 250 euro al mese) è disponibile il pacchetto “Mattina”, valido dalle 8 alle 12.30. Più abbordabile il “Pomeriggio” (2.640 euro annui/220 euro mensili), dalle 13.30 alle 18. Mentre il “Giornaliero” (dalle 8 alle 18 di tutti i giorni feriali) ha un prezzo complessivo di 5.280 euro, annui/440 euro mensili. In tutti e 3 i casi l’auto a disposizione è sempre garantita.