Il cantautore Edoardo Bennato in un video esclusivo per il Fatto Quotidiano parla, con lo sfondo di Nisida, di come “il Paese” sia “stato sempre governato in modo approssimativo. Perché è l’Italia che è geneticamente sbagliata”. E usa come metafora una delle sue canzoni più belle e celebri: ‘C’era un Re’. Poi Bennato lancia un appello a Roberto Benigni: “Lo esorto a scendere in campo, datti da fare, al di là delle ciance e dell’ironia. Ora quella di Benigni è indottrinamento attraverso la Divina Commedia o la Costituzione. Perché solo un comico può contrastare un altro comico. L’Italia può essere governata in modo approssimativo, solo da comici. Ormai è solo una gara tra voi” (Guarda il video integrale e la clip con il brano ‘C’era un Re’).