Il botta e risposta sui social tra il giocatore della Juventus Gonzalo Higuain e la spadista Antonella Fiordelisi tiene banco ormai da qualche giorno. E Dagospia non si lascia scappare l’anticipazione dell’intervista che la ragazza ha rilasciato in esclusiva al settimanale Chi, in uscita domani: “Gonzalo, ti chiedo scusa. Sono pronta a venire a Torino o se passi tu a Salerno a offrirti un caffè. Non volevo scrivere che sei un malato. Ho usato uno slang giovanile per dire: esagerato. Scusami”.

Così la Fiordelisi chiede scusa al giocatore prima di ripercorrere l’intera vicenda raccontando di come, un mese e mezzo fa, Higuain le abbia mandato un messaggio privato sulla chat di un social con alcune emoticon e lei, considerato che “non è un brutto ragazzo”, ha deciso di rispondere. Da lì, spiega sempre la spadista, la conversazione è proseguita con le classiche domande (“quanti anni hai?”, “Di dove sei”) fino a quando il calciatore le ha chiesto una foto del lato b, per “capire se è vero o ritoccato con photoshop. Gli ho mandato un primo piano del mio viso con una smorfia – racconta la Fiordelisi – Lui me ne ha chiesta un’altra, ho replicato di nuovo con il mio viso. Lui ha risposto con la faccina che ride, poi più nulla. Da quel momento non l’ho più sentito. Accadeva circa un mese e mezzo fa”.

Il “fattaccio” sarebbe successo qualche giorno dopo quando, sempre sui social, alcuni utenti hanno chiesto alla spadista se avesse mai chattato con qualche personaggio famoso e lei ha postato gli screenshot delle conversazioni con Higuain: “Ho fatto il suo nome. Sono stata presa in giro, mi hanno detto che mi ero inventata tutto, allora ho pubblicato quella che per me era una conquista importante… È scoppiato l’inferno. Tutti hanno ripreso la notizia e fotografato la chat. Quando me ne sono accorta, l’ho tolta, ma era troppo tardi. Non volevo offenderlo. Non mi sarei mai permessa di dargli del maniaco, anche se il messaggio che è passato, lo so, è negativo… Spero di vederlo per chiarire”.