“C’è l’attentatore di Istanbul, lo stragista della discoteca Reina, sull’autobus a Udine”. La segnalazione è arrivata direttamente al 113. A farla, con tutta probabilità, un passeggero del mezzo pubblico su cui, a suo dire, viaggiava un uomo molto simile al terrorista che ha ucciso 39 persone nella città turca la notte di San Silvestro. E’ successo a Pasian di Prato, in provincia di Udine. Immediatamente sono scattate le ricerche, la polizia ha intercettato in pochi minuti l’autobus, della linea 4, lo ha bloccato e, con grande cautela per tutelare l’incolumità dei viaggiatori, ha controllato attentamente tutti i passeggeri. Tra questi, ha individuato anche il presunto terrorista, sul quale si è concentrata l’attenzione. Questi, però, è stato riconosciuto proprio da uno dei poliziotti intervenuti: il presunto terrorista altri non era che il suo vicino di casa. Nella fattispecie, si tratta di un cittadino filippino, titolare di regolare permesso di soggiorno, residente in Friuli. Nessun legame, ovviamente, né con il terrorismo né tantomeno con la strage.