Merlo, insulta la Rai su Rai3. Il sindacato: fu strapagato

L’ex superconsulente: “Stalking da Usigrai, Cda e Vigilanza”. La Maggioni chiede una replica che arriva solo in serata con una richiesta di “rispetto”

di An.Gi.

Ma mi faccia il piacere di

Post-renzità. “Ora a ogni post su Facebook ricevo dieci volte più ‘Mi piace’ di due mesi fa. In realtà adesso avrei voglia di scomparire per un po’. Poi tornerò… purtroppo. E pensare che a un certo punto avevo deciso di mollare tutto. Ma proprio tutto…” (Matteo Renzi, Corriere della Sera, 24.12). Ma non solo certo […]

Terrorismo, l’allarme per le armi chimiche

Premesse e promesse della prossima apocalisse: ovvero come evolve il terrorismo islamico in nome dell’Isis. Dagli attentati con esplosivi tradizionali siamo passati alla minaccia delle armi chimiche e biologiche, senza dimenticare il rischio atomico, l’incubo della Guerra Fredda. Il sangue di Natale a Berlino e del Capodanno a Istanbul hanno infatti spinto il conservatore Ben […]

Bruxelles

Grillo vuol mollare Farage per i Liberali europeisti

L’annuncio sul blog. Ora il voto online. Alcuni eurodeputati M5S colti di sorpresa: “L’Alde è da sempre favorevole all’accordo con gli Usa (Ttip) e rappresenta l’eurismo più sfrenato”

Nel palazzo

Guerra all’Inps, il capo del personale denuncia Boeri

Abuso D’ufficio – Avrebbe tentato di “pilotare un concorso”. Esposto anche per la direttrice di Michele

di Luciano Cerasa

Commenti

Dica33

Due bicchieri di vino fanno bene al cuore (ma conta l’alimentazione)

In quantità moderate, rosso e bianco hanno virtù benefiche, ma vanno accompagnati da abitudini sane (a tavola e fuori)

di Leda Galiuto
Scripta Manent

Cicerone e lo Stato repubblicano (già) senza salvezza

Tu, caro Bruto, non hai certamente dimenticato che dopo la morte di Cesare e le Idi di marzo, degne di perenne memoria, chiarii a tutti cosa fosse stato trascurato e quale e impressionante burrasca incombesse minacciosa sulla repubblica. (…) Invero non c’è stata nessuna guerra civile fra tutte quelle che tengo a mente, scoppiate nel […]

cosa resterà…

Beh, alla fine sta con me e io sono sua

In genere succede d’estate, quasi sempre su strade a scorrimento veloce. Veloci anche loro a correre dietro al cofano che li ha scaricati, dietro un motore che accelera indifferente. Loro corrono increduli, prima come fosse un nuovo gioco, poi sempre più disperati a schivare ruote, ma non più quelle sicure, odorose, sulle quali alzare la […]

di Benedicta Boccoli

Politica

Il gelo rimane

-10 gradi ad Accumoli. La Protezione Civile sconsiglia i viaggi

Continua senza dare tregua l’ondata di gelo e neve che sta interessando tutta Italia mettendo in ginocchio soprattutto le regioni del centro sud. Bufere di neve e vento forte si sono abbattute ancora su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Sicilia. Secondo le previsioni meteo le temperature continueranno a restare basse, ma le nevicate saranno però […]

il commento

M5s di lotta e ora di governo

Divisi su tutto – Al capogruppo Verhofstadt servono i voti per la presidenza del parlamento

Ai seggi – La riforma non avrebbe cambiato niente

30 Province al voto (per i politici). Elezioni rinviate nel Sud-est

Ieri in 30 province si è votato per il rinnovo dei consigli provinciali. In alcune, quelle colpite dalle forti nevicate degli ultimi giorni (Pescara, Chieti, Isernia, Potenza, Matera, Foggia, Taranto, Brindisi e Lecce), la scadenza elettorale è stata spostata, mentre altre avevano già fissato l’appuntamento in date diverse. Le province, quindi, sono ancora vive, ma […]

Italia

Pasta, la guerra delle etichette per svelare il grano straniero

La Barilla si oppone al provvedimento voluto dal governo per dichiarare la provenienza

di Barbara Cataldi
Tempo libero

La crisi di mezza età prevede una salutare serata in Playstation

Sono momenti spensierati e tutto sommato piacevoli. E poi è uno stacco innocuo, non fa danno alcuno, a meno che il maschio passi tutto il tempo davanti alla tivù

Nuove tendenze

Nell’era della post-verità, dove vai se l’influencer non ce l’hai?

Di fronte alla bancarotta di autorevolezza dei media tradizionali, tutti i marchi, dalla multinazionale alla proloco, sono a caccia di questi nuovi guru della virtualità

Mondo

Storia&Geografia

L’importanza di chiamarsi Putin

All’improvviso il presidente, già primo ministro, già presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, autore solitario, violento e vincitore delle guerre di Cecenia, Georgia e Ukraina (con annessione forzata della Crimea), sostenitore e salvatore del tiranno Assad di Siria e co- autore della strage di Aleppo, è diventato il signore del mondo. L’altro, o gli altri, […]

Le elezioni

Frau Merkel “può farcela” (razzismo permettendo)

Le “fake news” preoccupano la Germania. I partiti della grande coalizione che governano il paese fino all’autunno le temono perché potrebbero incidere su una campagna elettorale delicata come nessun’altra dopo la riunificazione. Seppur con molte divergenze, i talvolta riottosi alleati dell’Unione cristiano democratica (Cdu) e sociale (Csu) e della socialdemocrazia (Spd) hanno assicurato stabilità all’esecutivo. […]

di ma.ec.
Il terrorismo

La Berlino che resiste tra telecamere e paura

Non ha cambiato la vita dei berlinesi che hanno imparato ad essere pazienti, perfino indulgenti: “Quello che è successo è brutto, ma noi siamo sempre qui”

Cultura

Giustamente

Romeo e Giulietta ai tempi dell’infinita faida Israele-Palestina

Ho appena finito di leggere Borderlife di Dorit Rabinyan (Longanesi). È scritto bene; le storie di Romeo e Giulietta continuano a commuovermi; Rabinyan intreccia la sua storia con la tragedia Israele/Palestina; il Governo israeliano lo ha messo all’indice; insomma mi è piaciuto molto. Lo stile innanzitutto: fotografico, senza retorica, un linguaggio semplice. Il lettore si […]

Il colloquio

Gullotta fa 71: “Non sogno l’Oscar ma di essere un uomo perbene”

Buon compleanno Leo – Una vita tra grandi palchi e piccolo schermo: “Dal Bagaglino al cinema, non ho mai chiesto favori. E non rimpiango nulla”

di Malcom Paganie Fabrizio Corallo
Casa Bianca

La vera agenda di Trump: gestire il declino occidentale

Sta per insediarsi il presidente che ha promesso di “rendere di nuovo grande l’America”: già il suo slogan era un’ammissione. Gli Usa, come l’Europa, non riescono più a fissare le regole del Grande Gioco

di Pierluigi Fagan