In un resort di lusso alle porte di Roma, Claudia Gerini avrebbe dimenticato Zampaglione tra le braccia di Andrea Preti, ectoplasmico modellino che ha partecipato all’ultima edizione dell’Isola dei Famosi. Leonardo Pieraccioni ha trascorso il capodanno con l’ex Laura Torrisi per il bene della figliola. Federica Pellegrini e Filippo Magnini hanno trascorso le vacanze insieme (ma da separati, pare) alle Maldive. Archiviate queste tre fondamentali notizie con un sonoro “E sti cazzi?”, tentiamo di allargare il discorso sul gossip vacanziero. Ovviamente il grosso delle (non) notizie arriva in estate, quando vip veri e (soprattutto) presunti si diffondono a macchia d’olio per il mondo come un’epidemia di clamidia a un consesso di pornoattori.

Ma la finestra delle brevi ma intense vacanze natalizie offre comunque la possibilità ai giornali specializzati di pubblicare qualche scooppetto e ai vip di cui sopra di conquistare qualche copertina. Storie vere o costruite a tavolino? Chi lo sa e soprattutto chi se ne frega. Il punto è che le vacanze degli italiani sono puntualmente funestate dalle disavventure pseudoamorose di questa o quell’attrice, questo o quel conduttore televisivo. Tra disperati che costruiscono la paparazzata per farsi notare in un ambiente non li “fila di pezza” da quel dì (no, non è il caso dei tre esempi citati in apertura) e gay e lesbiche che fingono liaison eterosessuali per nascondere il segreto di Pulcinella, il gossip vacanziero è sempre più una sorta di reality show extratelevisivo, con intrecci narrativi costruiti ad arte e che, va ammesso, conquistano ancora un numero considerevole di lettori.

Ma le sane vacanze di una volta, quando la gente migrava verso i mari caldi per staccare la spina e rilassarsi, dove sono finite? Davvero i vip (ma anche noi comuni mortali) non riescono più a trascorrere un periodo di relax senza pensare ai pruriti suini? Ognuno bacia chi vuole e si accoppia con chi preferisce, sia chiaro, ma, come direbbero a Roma, “ar popolo che je frega”?

Il gossip vende, questo è un dato di fatto, e gli introiti delle riviste specializzate possono anche dare una mano alle casse disastrate dell’editoria italiana. Ma non per questo dobbiamo trangugiare quintali di monnezza vacanziera e sudaticcia senza colpo ferire. Ci piacerebbe parlare di Federica Pellegrini per le vittorie o le sconfitte sportive, di Claudia Gerini per la splendida prova che sta offrendo in Dance Dance Dance su FoxLife e di Pieraccioni per un auspicabile bel film.

E invece no, commentiamo i matrimoni finiti, i tentativi di riappacificazione “per amore dei figli”, i tradimenti e i baci appassionati a pelo d’acqua. Ma davvero ce ne fotte qualcosa? Davvero non riusciamo a trovare una valvola di sfogo alle frustrazioni quotidiane che non sbirciare nel buco della serratura? Onestamente, fermatevi un secondo a riflettere: cosa diavolo vi importa se Leonardo Pieraccioni e Laura Torrisi hanno trascorso il Capodanno in montagna? Riflettiamo insieme: Pieraccioni, Torrisi, Capodanno, montagna. Non ve ne importa una benamata mazza, questa è la verità. E la prossima volta che sfoglierete interessati le pagine patinate di questa o quella rivista di gossip, scorporate la “notizia”, razionalizzatela, datevi una svegliata. Funziona, è garantito.