Il bambino non ne poteva più di stare seduto a tavola fermo e tranquillo per tutto il pranzo di Natale. Per questo motivo, secondo la ricostruzione dei carabinieri, è uscito dal ristorante nervoso e ha lanciato in strada un paio di occhiali. Sfuggito al controllo della madre, è corso a riprenderli proprio mentre arrivava una Volkswagen Polo, guidata da una donna di 83 anni. È la dinamica dell’incidente avvenuto il pomeriggio del 25 dicembre in via Pontebbana, a Gemona del Friuli. Il piccolo di 4 anni è ancora ricoverato in terapia intensiva ed è stato sottoposto a un intervento chirurgico per ridurre la frattura del femore, ma non è in pericolo di vita.

Nel pomeriggio del 27 dicembre, due giorni dopo l’accaduto, l’anziana alla guida della Polo si è presentata con il suo avvocato ai carabinieri del Comando provinciale. La donna 83enne ha spiegato di aver visto sbucare il bambino all’improvviso e di non essere riuscita a evitare l’impatto. Poi si è fermata un attimo, prima di fuggire perché sotto choc. Ora l’anziana è stata denunciata a piede libero per lesioni e omissione di soccorso. Le indagini hanno escluso invece il coinvolgimento nell’incidente del Suv di colore scuro, la cui presenza era stata segnalata da testimoni e riscontrata anche dalle immagini delle telecamere. A bordo viaggiava una famiglia che, visto il bimbo a terra, si è fermata per aiutare a deviare il traffico in attesa dei soccorsi.