L’ex governatore lombardo Roberto Formigoni è stato condannato per Corruzione a 6 anni e 6 mesi e interdetto dai pubblici uffici. Oltre a lui è stato anche condannato l’imprenditore della Sanità lombarda Pierangelo Dacco a 9 anni e 8 mesi, l’ex assessore alla Sanità lombarda Antonio Simone a 8 anni e 8 mesi, l’ex direttore amministrativo dell Fondazione Maugeri Costantino Passerino a 7 anni e Carlo Farina a 3 anni e 4 mesi. Assolti, invece, altri 5 imputati tra cui l’ex moglie di Dacco Carla Vites.

Era il luglio del 2012, l’allora presidente della Regione Lombardia dimostrava una certa sicurezza nella valutazione delle vicende giudiziarie che lo riguardavano “Se sarò rinviato a giudizio vincerò a 12 a zero: sarà la dodicesima assoluzione nei miei confronti”. E attacca i giornalisti: “Gazzettieri della Procura, esecutori di ordini, portatori di documenti”