Regina delle cronache mondane e una delle ultime dive di Hollywood, si è spenta a 99 anni Zsa Zsa Gabor. L’attrice, malata da tempo, avrebbe compiuto 100 anni il prossimo 6 febbraio. Nella sua villa di Los Angeles le sono stati vicini familiari e amici, insieme al nono marito Frederic von Anhalt. Nata a Budapest nel 1917, incoronata Miss Ungheria nel 1936, Sari Gabor (suo vero nome) si trasferì subito dopo in America. Negli Stati Uniti nacque la sua stella, grazie a una carriera lunga 50 anni e a oltre 30 pellicole, ma la fama arrivò anche grazie alla vita sentimentale: nove matrimoni e tanti flirt. Il suo marchio però restò sempre il marcato accento dell’est Europa, nonostante gli anni vissuti ad Hollywood.

Prima della seconda guerra mondiale, Zsa Zsa era emigrata negli Stati Uniti con le sorelle, lasciandosi dietro il suo primo marito, il diplomatico turco Burhan Belge. Tra le sue prime e migliori interpretazioni quella in Moulin Rouge nel 1952 e in Lili l’anno successivo. Poi tanti film popolari, come La regina di Venere, La bambola di pezza e tra gli ultimi nel 1991 Una pallottola spuntata 2½. La sua fama crebbe ancora negli anni Ottanta con le apparizioni televisive nelle soap opera e nei talk show.

E poi a portarla al centro delle cronache le sue vicende mondane. Poco dopo essere arrivata a Hollywood, sposò Hilton. Nel 1949 il divorzio per sposare l’attore britannico George Sanders, che anni dopo avrebbe sposato sua sorella Magda. Poi l’imprenditore newyorkese Herbert Hutner, il petroliere Joshua Cosden, il creatore della bambola Barbie Jack Ryan, il suo avvocato divorzista Michael O’Hara, il conte messicano Felipe de Alba. E infine il principe Frederic von Anhalt, di 30 anni più giovane di lei, il suo matrimonio più lungo.