L’avevamo vista in anteprima all’ultimo salone dell’auto di Los Angeles, ora la Lucid Air è stata presentata ufficialmente. Si tratta di un prototipo che prefigura una berlina a trazione elettrica in arrivo nel 2018, che ambisce a diventare la concorrente numero uno di un modello come la Tesla Model S. E anche, perché no, di togliere qualche cliente (non molti, immaginiamo) alle corazzate del lusso tedesco.

In realtà, è una vera e propria supercar. E non è solo il look grintoso e aggressivo a suggerirlo, ma anche le specifiche tecniche: il suo motore elettrico sviluppa l’equivalente di 1.000 cavalli di potenza, che consentono alla Air di “volare” letteralmente da 0 a 100 orari in due secondi e mezzo.
Corposa anche l’autonomia, pari a 400 miglia (ovvero 643 chilometri), ottenuta grazie a batterie da 130 kWh. E’ disponibile pure un “pacchetto” da 100 kWh, ma in questo caso l’autonomia scende a 480 km circa.

L’altra particolarità di questa supersportiva elettrica è la “predisposizione” per la futura guida autonoma. L’auto è infatti dotata di radar laser (gli ormai famosi Lidar, usati nell’ingegneria aerospaziale), telecamere e tutti i sistemi necesari alle self driving car. Anche se in realtà non è chiaro l’orizzonte temporale ento il quale tutta questa dotazione potrà essere utilizzata.

La Lucid Air sarà disponibile inizialmente in due versioni: il cosiddetto entry level da 100 mila dollari (95 mila euro) e il top di gamma che ne costerà 160 mila (153 mila euro). Successivamente dovrebbe arrivare anche un allestimento meno ricco, con un prezzo di circa 65 mila dollari (poco più di 62 mila euro). Ma tutto, come detto, non prima del 2018.