“Per stimolare l’economia”. E’ il testo scritto sul bigliettino messo sulla bocca della bambola gonfiabile regalata al ministro dell’Economia cileno, Luis Felipe Cespedes. A consegnare l’insolito regalo, durante l’annuale cena al ministero, è stato Roberto Fantuzzi, leader dell’Associazione dei produttori ed esportatori cileni (Asexma), noto per aver fatto già in passato doni “scherzosi” ai suoi ospiti. Ma nessuno è mai stato così controverso come quello donato a Cespedes, che lo ha accettato sorridendo e senza fare obiezioni.


Un dono che ha suscitato l’indignazione di molte donne cilene e della Presidente della Repubblica Michelle Bachelet. Sdegno che è continuato su Twitter, dopo che sui giornali locali sono state pubblicate le foto dell’evento, con molti utenti che hanno attaccato il machismo cileno e il regalo “inappropriato”. Forte anche la reazione di Bachelet: “La lotta per il rispetto della donna è stato un principio essenziale nei miei due governi. Quello che è successo alla cena di Asexma non si può tollerare”, ha affermato.


Successivamente sia Cespedes che Fantuzzi si sono scusati. “Sono stato colto di sorpresa e ammetto che la mia reazione non è stata adeguata” ha detto il ministro. Mentre il leader di Asexma ha twittato: “Ho una moglie, delle figlie e delle nipoti, non ho mai avuto intenzione di generare violenza contro le donne”.