Si è spenta dopo una “breve e fulminante” malattia Maria Pia Fusco, giornalista di Repubblica della sezione Spettacoli. Aveva 77 anni e, scrive il quotidiano, lascia la figlia Camilla e due nipoti. Firma storica del cinema, ha esordito nella sceneggiatura – si legge sul sito del giornale – “nel ’72 con il film Barbablù. Poi seguono Gli ultimi dieci giorni di Hitler e Daniele e Maria, una storia d’amore. Nel ’75 Tinto Brass la chiama per la sceneggiatura di Salon Kitty e da lì Maria Pia ha lavorato per gli adattamenti cinematografici del fumetto di Bonvi, Sturmtruppen, e Il maestro di violino”. Allo stesso tempo era entrata a far parte della squadra di Repubblica. Tra i messaggi di cordoglio su Twitter anche quello del regista Gabriele Muccino.

(Immagine tratta da Cinecittà Luce Magazine)