Taranto? Non se n’è parlato abbastanza perché c’è un filo diretto tra gli editori dei giornali che fanno fare carriera all’interno delle testate a certi direttori e caporedattori, gli interessi che rappresentano e le balle che vengono raccontate nelle tv e negli stessi giornali controllati dalla politica“. Così, a Piazzapulita (La7), il direttore de ilfattoquotidiano.it, Peter Gomez, risponde alla giornalista Maria Latella, che, in un ‘mea culpa’ della categoria giornalistica sulla informazione lacunosa relativa ai problemi di Taranto, afferma che la questione pugliese non era abbastanza ‘glittering’ e ‘glamour’. “No, diciamo le cose come stanno” – continua Gomez – “Oggi tu prendi Il Sole 24 Ore, giornale della Confindustria, che riporta uno studio sull’aria di Taranto. E più o meno il tono è: ‘Guardate le balle che vi hanno raccontato, l’aria a Taranto è buonissima’. Qui non è questione di glamour. Io ho lavorato in diversi giornali e con vari editori: sapevo che, quando facevo certe inchieste, di carriera non ne facevo. Ho dovuto fondare un giornale per dire certe cose“. Gomez ricorda la querela milionaria dell’ex presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, contro di lui e aggiunge: “Negli altri giornali non funziona così. Certe cose è meglio che non le dici, ma non ti viene detto esplicitamente. Capisci semplicemente che poi la promozione da inviato non ti arriva e così via. I giornali così vanno a ramengo”