Ha parlato per una ventina di minuti, Matteo Renzi, alla direzione nazionale del Pd. “Noi non abbiamo paura di niente e di nessuno, se altri vogliono votare, subito dopo la sentenza della Corte, lo dicano chiaramente. Il Pd non ha paura della democrazia e dei voti”, ha detto Renzi, che alla fine del suo discorso ha lasciato la sede del Nazareno per recarsi al Quirinale e rassegnare le sue dimissioni da premier