Terremoto in piena notte nella zona di Potenza, fortunatamente senza segnalazioni di danni a persone o cose. La scossa di magnitudo 3.8 è stata registrata dalla sala sismica di Roma dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) alle 3.13. L’epicentro è stato localizzato tra Abriola e Pignola, a pochi chilometri dal capoluogo della Basilicata. Il terremoto aveva una profondità di 10,8 chilometri. La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, anche in zone più lontane come Matera. Ma, a parte la paura, non risultano per il momento esserci danni.

Secondo i dati di ‘Hai sentito il terremoto‘, la mappa di Ingv che mostra la distribuzione degli effetti del terremoto sul territorio, la scossa è stata avvertita a Potenza, Pignola, Matera, Rionero in Vulture, Polla, Sala Consilina, Ferrandina, Picerno, Marsicotevere e Rapolla.

Nel frattempo continuano le scosse di assestamento lungo la dorsale appenninica tra Marche e Abruzzo. Lunedì sono stati registrati altri due terremoti rilevanti: alle ore 11:20 un sisma di magnitudo 3.0 in provincia de L’Aquila, con epicentro a Capitignano. Alle ore 08:16 scossa di magnitudo 2.9 nelle Marche, con epicentro a Castelsantangelo sul Nera, uno dei comuni maggiormente colpiti dal terremoto del 26 ottobre scorso.