È stata evacuata un’intera scuola a Ladispoli, vicino Roma, per una fuga di Gpl. All’interno dell’Istituto comprensivo ‘Ilaria Alpi’ c’erano almeno 200 bambini. A causa del “forte odore di gas proveniente dalla zona di via Praga”, sono state evacuate anche alcune case del quartiere Cerreto. Come spiega il Comune, gli alunni sono stati trasferiti nel complesso di via Varsavia e “le famiglie sono state tempestivamente informate dalla dirigenza”. “Tutto il quartiere Cerreto – afferma il vice sindaco Giuseppe Loddo – è stato immediatamente messo in sicurezza dalla polizia locale e dalle forze dell’ordine. I tecnici dell’Eni e dei vigili del fuoco, alla presenza dei carabinieri e della polizia locale, in questi minuti sono al lavoro per predisporre il ripristino del servizio”.

Chi si trovava all’interno della scuola racconta di aver sentito un forte odore di gas fin dalla mattina, prima che carabinieri e vigili del fuoco decidessero di far evacuare l’edificio. Italgas Reti ha voluto precisare che si tratta di una fuoriuscita di Gpl (gas di petrolio liquefatti), probabilmente causata da alcuni lavori in corso nella zona. “La fuga proviene da un tratto di rete che non distribuisce metano ma Gpl ed è fornito da un’altra azienda”, ha detto un portavoce della società.