Il Mall sta per chiudere i battenti per sempre, i giocattoli rimasti invenduti non vogliono arrendersi e vedono nel nuovo centro commerciale aperto di fronte una sorta di “Terra Promessa”, per raggiungerla hanno però bisogno di batterie fresche ma non ce ne sono abbastanza per tutti…
Queste è l’ambientazione di Toygeddon, il titolo in sviluppo presso lo studio milanese Unreal Vision, in arrivo per PC e console a partire da luglio 2017, che vedrà i giocattoli darsi battaglia in arene ambientate nel centro commerciale.

Per definire il suo genere gli autori hanno coniato il termine Roba (Racing Online Battle Arena) in quanto il gioco richiama elementi sia dai Moba che dai racing (per muoversi nell’arena i giocattoli utilizzeranno dei veicoli, ovviamente giocattolo). Sono previste al rilascio 9 diverse arene, 3 modalità di gioco (Keep the Battery, Exodus e King of the Mall), 6 veicoli ognuno dei quali dotati di un’arma diversa, 8 personaggi customizzabili e 8 tipologie di Power Up, ma coloro che parteciperanno alla fase alpha tramite Kickstarter potranno provare già da marzo 3 mappe (una per modalità di gioco), i primi 3 veicoli e 4 personaggi.

Alla Games Week abbiamo avuto modo di giocare a una speciale build che permetteva di giocare localmente in split screen ad una partita in modalità Keep the Battery, una sorta di “cattura la bandiera” in cui due squadre di giocatori dovranno sia contendersi le batterie da raccogliere al centro della mappa e riportare alla propria base, che difendere quest’ultima da incursioni nemiche volte a depredare la batterie già accumulate. Essendo un’alpha, sicuramente presentava ancora piccole imperfezioni, ma abbiamo apprezzato meccaniche di gioco e ambientazione, cosa che ci rende abbastanza fiduciosi sulla potenzialità del titolo una volta completo.

toygeddon-keep-the-battery

Abbiamo fatto alcune domande ad Umberto Vollono, fondatore e Ceo di Unreal Vision:
– Come nasce Unreal Vision?
Unreal Vision viene fondata nel 2012 da Umberto e Giorgia, rispettivamente technical artist/programmer ed environment artist. Da subito, lo studio si è focalizzato sullo sviluppo di applicazioni business game-oriented, sia mobile che desktop, affiancate all’utilizzo di device esterni come Oculus, Kinect, AR, etc. Negli anni sono state sviluppate applicazioni principalmente per mercati europei; tra i clienti principali troviamo Vodafone, Opel, Schwarzkopf (Testa Nera). Allo stesso tempo è cominciato subito anche un percorso come studio di outsourcing, fornendo asset 3D (modelli e textures) per grandi aziende di videogiochi come Milestone. Nei 4 anni l’azienda ha avuto modo di crescere, avendo ad oggi un totale di 11 collaboratori che partecipano attivamente ai progetti dell’azienda.

– Cosa vi ha portato a decidere di sviluppare un titolo interamente vostro?
Il team ha speso molti anni nello sviluppo di titoli next-gen per conto di altre aziende. Ciò ha permesso di accrescere le proprie skills ed essere in grado alla fine di poter realizzare un nostro titolo; infatti Unreal Vision è nata con l’obiettivo di essere uno studio di sviluppo indipendente di videogames. Non per ultimo, come per molte aziende soprattutto in italia, abbiamo ritardato lo sviluppo del nostro primo titolo in quanto l’unico strumento di bootstrap (avviamento) è stato l’autofinanziamento. Questo è stato possibile lavorando anni per clienti esterni e ciò ha permesso infine di raggiungere il nostro primo obiettivo, quello di sviluppare il primo titolo multiplatform.

– Com’è composto attualmente il vostro team?
Il nostro team copre la maggior parte delle figure necessarie per fornire asset 3D per altre aziende e sviluppare allo stesso tempo videogames e applicazioni. Al momento è composto da due programmer, un concept artist, un game designer, un lead artist, un technical director, quattro environment artist e un head of projects/producer. Siamo comunque in cerca di nuove figure per espandere e completare al meglio il team.
uvteam

– Come nasce l’idea del “Roba”?
Il nostro team ha un grande background nel racing game per console e desktop, avendo lavorato per 4 anni su titoli racing come Sebastine Loeb Rally, VR46, Ride 2, MXGP2, etc. Ma siamo soprattutto dei grandi appassionati di videogame! Unendo a questo la grande esplosione dei Moba nei giorni nostri e di tutti i suoi derivati, è nato Roba: Racing online battle arena. Con Toygeddon abbiamo unito il lavoro con le nostre passioni, distaccandoci totalmente dai simulatori racing e tuffandoci in un mondo di toys che devono gareggiare per la loro sopravvivenza.

– Per quando è previsto il rilascio?
I giocatori avranno la possibilità di poter giocare alla prima alpha release di Toygeddon agli inizi di marzo attraverso Kickstarter. Successivamente il gioco verrà rilasciato su Steam attraverso il programma Early Access nel terzo trimestre del 2017. La data di rilascio per le console deve essere ancora valutata.