Probabilmente era già successo. Il branco che si attiva e la vittima che finisce in mezzo tra spintoni, schiaffi e qualche pugno. L’aggressione, questa volta, ha fatto finire un ragazzino di 14 anni in ospedale. È tutto avvenuto all’interno della metropolitana, alla stazione Subaugusta della linea A, sulla Tuscolana, in periferia.

I medici hanno riscontrato diverse contusioni, guaribili in alcuni giorni: le condizioni non destano preoccupazioni. A dare l’allarme ai carabinieri sono stati i genitori dello studente nel primo pomeriggio. Il ragazzino è rientrato a casa con graffi e lividi e ha raccontato quello che era successo. Le indagini sono condotte dai carabinieri della stazione di Cinecittà e della compagnia Casilina.

I militari hanno acquisito le immagini delle telecamere presenti nella stazione e a breve ascolteranno la vittima. Da una prima ricostruzione sembra che il gruppetto di bulli fosse composto probabilmente da coetanei. I primi spintoni sarebbero stati a bordo di un convoglio della metro, poi il gruppo avrebbe continuato a seguire il 14enne sulle scale e fino ai tornelli d’uscita.