Certo non deve essere stato piacevole per molti utenti Facebook che, loro malgrado, si sono trovati a sostenere una pagina apertamente favorevole al Sì rispetto al voto per il referendum costituzionale del 4 dicembre. E’ il caso di una pagina fan del giornalista, scrittore e conduttore tv Corrado Augias (vero sostenitore del Sì) su Facebook, trasformata da qualche settimana in una pagina di sostegno (non ufficiale) del Sì (dal nome Perché Sì, forse per scimmiottare al contrario il libro del direttore de Il Fatto Quotidiano Marco Travaglio Perché No).

percheyes

Sono centinaia i commenti di persone arrabbiate per l’operazione poco limpida e “scorretta”. Una pagina dormiente rispolverata per l’occasione. Ora toccherà avvertire Augias che molti suoi ammiratori potrebbero, per ripicca, votare No.

ma-chi

Se vogliono vincere la sfida referendaria con questi mezzucci la strada per il Sì è tutta in salita.

Ps: proprio in questi minuti la pagina è stata cancellata (ma rimangono le orme degli screenshoot).