Scontro concitato a L’Aria che Tira (La7) tra il deputato Pd Andrea Romano e l’esponente di Sel Marco Furfaro. Casus Belli: Pierluigi Bersani, sul quale Romano esprime critiche acerrime. “Mi dispiace che Bersani usi la parola ‘pulizia etnica’” – afferma il parlamentare ex Scelta Civica – “Lui per 3 volte ha votato in Parlamento questa riforma. Oggi dice agli italiani di votare contro. Non so se questo è trasformismo, ma certamente è incoerenza. E’ questo ad alimentare il senso di antipolitica e una sfiducia in una politica che dice una cosa e ne fa un’altra”. Ridono il senatore di Fi, Augusto Minzolini, e Furfaro, che sciorina le incoerenze di Renzi, il patto del Nazareno, il ‘stai sereno’ a Letta, il caso dei 101 traditori del Pd.  Romano rilancia le sue accuse a Bersani, “reo” di avercela con Renzi per motivi personali: “Bersani ha una testardaggine che mi rattrista. E lo ripeto: è incoerente”. “Questo è stalinismo“, ribatte Furfaro. “Ti faccio leggere qualcosa sullo stalinismo e ne parliamo”, replica Romano. “E’ stalinismo, perché stai attaccando sul personale e non sul merito. E’ come se io ti attaccassi perché sei passato da D’Alema a Monti e sei arrivato a Renzi