“Quando lo strumento viene suonato, la seta di ragno unita alla resina fa vibrare la cassa emettendo un suono del tutto unico, che può essere modificato mischiando differenti quantità dei due materiali”. Il violino fatto da seta di ragno e resina è l’oggetto con cui Luca Alessandrini, 30enne originario di Urbino, è stato riconosciuto come lo studente internazionale più innovativo di Londra. La giuria del concorso, organizzato dalla società di promozione ufficiale della capitale inglese da London & Partners, gli ha consegnato il premio da 10mila euro per la sua creazione.

Luca, che si è laureato in Italia e ha poi conseguito un doppio master all’Imperial College di Londra, con il suo violino ha battuto la concorrenza di centinaia di giovani provenienti da 49 paesi. Al secondo posto due cinesi, Mei Ran AbellonaKitty Liao, che hanno inventato un nuovo sistema di trasporto dei vaccini. Al terzo posto la tedesca Elena Dieckmann, che ha creato articoli per la casa utilizzando materiali di scarto.

Studiare a Londra è stata una delle migliori esperienze della mia vita e questa iniziativa mi permetterà di far diventare realtà il mio progetto. Ho trascorso due anni a lavorare a tempo pieno insieme a 38 persone di 14 paesi diversi e non riesco ad immaginare un ambiente più stimolante di questa città”, ha detto dopo la premiazione. Presente alla cerimonia anche il sindaco della capitale, Sadiq Khan: “L’incredibile varietà di talenti in mostra in questa edizione – ha dichiarato- rappresenta il meglio della capitale e dimostra chiaramente che Londra è aperta a talenti e idee provenienti da tutto il mondo“. Luca ha ricevuto i complimenti anche di Lord Karan Bilimoria, presidente del Consiglio del Regno Unito per gli affari internazionali per studenti: “Ha unito una conoscenza altamente avanzata di acustica e dei materiali compositi per fare musica, la sua idea ispirerà altre persone a spostare ancora più in là i limiti che l’innovazione può raggiungere”.