L’Europa ci dice che la nostra tendenza al deficit è al rialzo? Non è vero, basta vedere i numeri. L’Europa, anziché dire e dire, inizi a dare qualcosa all’Italia, visto che noi tutti gli anni mettiamo 20 miliardi nel bilancio europeo e ne recuperiamo 12”. Sono le piccate parole pronunciate dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ai microfoni di Effetto Giorno, su Radio24. Incalzato dalle domande del conduttore Simone Spetia, il premier sbotta: “E noi ci dobbiamo prendere la linea sull’immigrazione da persone che prendono i nostri soldi e che poi ci fanno la morale? Diamoci una regolata”. E aggiunge: “Noi siamo al 2,3% di rapporto tra deficit e Pil, la Francia è al 5%, cioè sopra il 3% e non rispetta neanche Maastricht. E’ chiaro questo concetto? La Spagna è chiaro che fa più crescita di noi: fa il doppio del deficit. Uno dei motivi per cui voglio che si voti SI’ al referendum è perché non ne posso più della generazione di quelli che hanno fatto il debito pubblico, scaricandolo sui nostri figli. E l’ho detto l’altro giorno anche a Ciriaco De Mita, che è un sostenitore del NO e che è stato uno dei protagonisti di quei tempi”