“Rinviare la consultazione costituzionale sarebbe da folli e irresponsabili. Non siamo disponibili a prendere in considerazione ipotesi che vanno annoverate sotto la voce fantapolitica”. Così Renato Brunetta annuncia l’indisponibilità di Forza Italia a prendere in considerazione lo slittamento della tornata, già smentito dal premier Matteo Renzi. Gli fa eco la Lega Nord che con Massimiliano Fedriga parla di “richiesta irricevibile” accusando la maggioranza di “strumentalizzare il terremoto” per il referendum