“Brava, signora. Ha trovato pane per i suoi denti”. Una milanese di 85 anni telefona alla polizia per denunciare un tentativo di truffa ai suoi danni. Sull’altro telefono ha ancora in linea l’uomo che afferma di essere suo nipote. “Dice che ha avuto un incidente e che ha bisogno di 9mila euro“, racconta l’anziana all’operatore che raccoglie la denuncia. “Mi dà fastidio che ci siano persone così”, si lamenta lei, raccogliendo le rassicurazioni e i complimenti dalla centrale operativa di Milano