In Piazza Montecitorio deputati ed attivisti M5S manifestano contro la decisione del Partito Democratico di riportare in Commissione la proposta di legge sul dimezzamento degli stipendi dei parlamentari. Alessandro Di Battista manifesta la sua rabbia: “Il premier come si muove gli arrivano pomodori addosso, senza le forze di polizia verrebbe malmenato dai cittadini che lo odiano perché è un arrogante che sta sui coglioni a tutti. Anche a se stesso”. Lasciando la Camera dei deputati dopo il voto, Beppe Grillo commenta: “Ecco il Parlamento cosa è diventato: lì si rumina la democrazia. Noi proponiamo una legge, viene inglobata da una mucca sacra e rigurgitata con il loro metabolismo animalesco. Quindi spostano la sede della democrazia, che è il Parlamento in un altro posto”  di Mauro Episcopo e Manolo Lanaro