/ /

Le Tips&tricks del caseificio Vallenostra

Perché il Montebore ha una disposizione a castello? Non solo per renderlo esteticamente peculiare, ma perché la superficie del formaggio a contatto con l’aria produce un risultato diverso nel processo di stagionatura: attraverso questo sistema riusciamo a mantenere la freschezza e la sofficità del Montebore.

Perché il Montebore ha una disposizione a castello? Non solo per renderlo esteticamente peculiare, ma perché la superficie del formaggio a contatto con l’aria produce un risultato diverso nel processo di stagionatura: attraverso questo sistema riusciamo a mantenere la freschezza e la sofficità del Montebore.

Il vero trucco risiede nel latte che impieghiamo: solo latte crudo e non pastorizzato. Il che significa che il nostro latte viene scaldato solo a 37-38 gradi, e non a 72 come accade nel processo industriale. Questo permette una cagliata molto diversa, che conferisce un sapore inimitabile

Il vero trucco risiede nel latte che impieghiamo: solo latte crudo e non pastorizzato. Il che significa che il nostro latte viene scaldato solo a 37-38 gradi, e non a 72 come accade nel processo industriale. Questo permette una cagliata molto diversa, che conferisce un sapore inimitabile

Il Montebore era un formaggio prodotto negli anni 70, che noi abbiamo cercato di recuperare non solo per passione e per contribuire alla gastronomia della nostra terra, ma anche per sostenere e recuperare il nostro stesso territorio. È per questa ragione che la nostra attenzione è rivolta a tutto ciò che gira attorno alla produzione. Gli allevamenti, ad esempio, sono la nostra prima preoccupazione. Per questa ragione ce ne prendiamo cura e insegnano ad altri come si fa. Cerchiamo anche di contribuire con attività mirate, come l’adozione della pecora. Sono piccoli gesti che aiutano a sensibilizzare e a imparare.

Il Montebore era un formaggio prodotto negli anni 70, che noi abbiamo cercato di recuperare non solo per passione e per contribuire alla gastronomia della nostra terra, ma anche per sostenere e recuperare il nostro stesso territorio. È per questa ragione che la nostra attenzione è rivolta a tutto ciò che gira attorno alla produzione. Gli allevamenti, ad esempio, sono la nostra prima preoccupazione. Per questa ragione ce ne prendiamo cura e insegnano ad altri come si fa. Cerchiamo anche di contribuire con attività mirate, come l’adozione della pecora. Sono piccoli gesti che aiutano a sensibilizzare e a imparare.
FOODHEROES è una produzione Foodscovery - Foodquote Srl © tutti i diritti riservati. Riprese: Danny Christensen, Lorenzo Montanari. Assistente Riprese: Enrica Romagnoli. Montaggio: Gianluigi Carella. Foto: Danny Christensen, Claudia Flores. Direttore progetto: Alessandro Lombardo.
×

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×