La sonda è atterrata, l’Italia è arrivata sul pianeta rosso. Ma non arriva il segnale. “Non è come comunicare con il telefono, bisogna attendere un allineamento dei pianeti e che il segnale sia captato dai satelliti intorno: ce ne sono tre. Il prossimo a captare la sonda è americano, è normale che succeda”, afferma Roberto Battiston, presidente di Asi, Agenzia Spaziale Italia. “Siamo scaramantici finché tutto non finisce bene, ma Schiaparelli è atterrato”, afferma la ministra Stefania Giannini. L’Italia è tra i protagonisti di questa missione europea ExoMars, gli unici a portare a termine la missione sono tati gli Stati Uniti, mentre cinesi e russi hanno fallito il tentativo. Lo scopo è trovare vita microbiologica sotto la superficie battuta dai raggi gamma di Marte