L’esperienza mi ha insegnato a diffidare dalle promesse dei politici. Quindi, io questa riforma, così com’è, non la voto“. Così a L’Aria che Tira (La7) il direttore de ilfattoquotidiano.it, Peter Gomez. “Per tanti anni” – spiega – “anche Matteo Renzi ci ha detto che i cittadini dovevano tornare a contare. Ma allo stato attuale questa è una riforma pro casta e oligarchia“. E sottolinea: “E’ necessario che ogni parlamentare abbia dietro di sé un mandato popolare forte perché possa svolgere la sua funzione di controllo nei confronti dell’operato del governo e dell’esecutivo, anche se fa parte del suo stesso partito. Se i parlamentari sono nominati, diranno sempre sì”. Finale osservazione sull’Italicum: “Se passa, il 63 per cento di quelli che entreranno in Parlamento saranno semplicemente nominati. Io come cittadino voglio poterli scegliere. Me li facciano scegliere come vogliono, ma devono consentirmi di votarli, perché lo ha detto anche la Corte Costituzionale”. E conclude: “E’ roba da casta, da oligarchia, da segretari di partito. Troppo comodo. Lo avete già fatto col Porcellum per due legislature. Basta con questa roba. Fateceli scegliere”