“Io felice per l’arresto di Fabrizio Corona? Assolutamente no, la galera non si augura a nessuno. Ma lui è veramente malato. Ha la malattia dei soldi, se non approfitta e non prende soldi dalla gente, sta male”. Sono le parole di Lele Mora, ex agente dei vip, durante La Zanzara (Radio24). E spiega: “Corona non ha mai pippato in vita sua. Assumeva pastiglie, Viagra, roba per i muscoli, ma cocaina mai. Secondo me, ha messo via molti più soldi di quelli che gli hanno preso: almeno una decina di milioni di euro. Lo so perché mi scrivevano perché gli parlassi e lo aiutassi, ma ho sempre risposto che non volevo avere nulla a che fare con lui”. Mora poi parla di sé: “Non ho neanche le mutande, mi hanno sequestrato tutto: ho sbagliato e mi sono preso le mie colpe. Ho patteggiato il mio fallimento che ammontava a 5 milioni e 900mila euro. Non ho nulla, nemmeno la casa. Ho un conto Postepay, che ricarico grazie a mio figlio e a miei amici, a cui chiedo qualcosa quando ho bisogno”. Poi rivela: “Resto sempre mussoliniano, ma ora sul comodino ho una statuetta di Mussolini e la una foto della Madonna di Medjugorje. Renzi? Prima mi piaceva, adesso basta. Mi ha stancato. Ora mi piace quello lì del M5S: Luigi Di Maio