Roma? L’ultimo assessore nominato, tale Mazzillo, ha detto che si trovava lì perché non c’era voluto andare nessuno. L’unico elemento davvero rimarchevole e pregevole di questo soggetto è la sua immagine estetica. Si è presentato con due orecchie tipo pala eolica. E Madonna mia. E fate anche scelte estetiche meno improbabili. Hanno scelto questo qui per affinità estetiche con la sindaca”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel consueto appuntamento settimanale su Lira Tv, attacca la giunta capitolina pentastellata e in particolare il neo-assessore al Bilancio. “Il M5S parla di trasparenza” – continua – “Intanto, la direzione del Pd è pubblica, questi invece fanno le riunioni, non ne sa niente nessuno e si picchiano. Tutto occulto. La democrazia diretta? Altra imbecillità. Ma si può immaginare che per ogni decisione che devono prendere devono fare la consultazione via web? Ma quando hanno deciso gli assessori di Roma quali consultazioni via web hanno fatto? E chi ha deciso? Poi ci ritroviamo assessori improbabili, come la Muraro. Dio l’abbia in gloria”. Scudisciata anche al sindaco Raggi: “Lei candidamente ha detto: ‘Siamo qui per imparare’. E che stai a fare, il doposcuola o la scuola guida?