Incredibile “show” di Eleonora Brigliadori, ieri sera, durante la prima puntata della nuova edizione de Le Iene. Raggiunta da Nadia Toffa in Liguria, dove stava eseguendo uno strano rito magico-religioso, l’ex attrice e conduttrice televisiva ha dato in escandescenza, colpendo al volto l’inviata del programma di Italia1 e lanciandosi in proclami apocalittici.

La Toffa voleva semplicemente chiedere conto alla Brigliadori dei “consigli” che l’ex conduttrice dispensa (pare dietro “donazione” di 100 euro) alle donne malate di cancro. Secondo la Brigliadori, la chemioterapia non sarebbe soltanto inutile ma anche e soprattutto dannosa e sarebbe la vera causa di morte delle persone malate di cancro. Lei stessa, almeno secondo quanto sostiene, sarebbe guarita da un cancro al seno semplicemente usando una crema alla fitolacca e soprattutto lasciando che il cancro facesse il suo corso.

Una posizione evidentemente pericolosa e antiscientifica, basata sulle teorie del tedesco Ryke Geerd Hamer, radiato dall’ordine dei medici e sospeso dalla pratica medica, noto anche per le sue ripetute uscite antisemite. Le Iene avevano inviato una giovane malata di tumore (ovviamente dotata di telecamera nascosta) a parlare con Eleonora Brigliadori, per sentire direttamente dalla sua bocca cosa dovrebbe fare, secondo lei, una donna malata di cancro. Durante l’incontro, l’ex annunciatrice di Canale5 ha ripetuto le solite teorie: niente chemio, niente medici, il tumore che diventa maligno perché sarebbe già in via di guarigione, tesi strampalate sul corpo astrale e sui demoni che “stanno dentro le persone”. Poi si è accorta del microfono nella borsetta e ha cominciato a dare in escandescenza con botte, capelli tirati, frasi deliranti urlate in strada: “Schiava dei demoni. Senza Dio. Pezzo di merda vivente”.

Qualche tempo dopo, Nadia Toffa ha pensato bene di raggiungerla in Liguria, trovandola impegnata nel “rito” di cui sopra, in compagnia di alcune donne vestite da maghe e dotate di bastone: “Noi stiamo facendo una cosa sacra. Voi siete il contrario della sacralità”. L’inviata delle Iene ha tentato di chiedere lumi sulle cure “alternative” e sulle posizioni quantomeno discutibili della Brigliadori in tema di trattamenti oncologici, ma l’attrice ha continuato ad apostrofare la Toffa nel peggiore dei modi: “Chiudete le orecchie, sono demoni pagati per rompere le scatole a chi fa le cose per bene”.

Infine, ecco il dialogo più assurdo dell’intero servizio, che merita di essere riportato quasi testualmente, però molto più eloquente di mille commenti sul tema.

Brigliadori: “Apro il mio cuore e accolgo le leggi del passato, di Dio Padre. AAAAAAA. IIIIIII. OOOOO. Io posso fare luce intorno a me. Duemila persone al mondo muoiono di chemioterapia”.
Toffa: “Ma si rende conto di quello che dice?”
“La guarigione spirituale esiste!”
“Anche i medici guariscono”
“No, guardi. Si sbaglia. Io sono guarita con la conoscenza scientifico-spirituale. Io adesso sto facendo un rito sacro. Vada via con questo gelato, se lo metta in quel posto. Ma chi ti credi di essere?”
“Io la prego di calmarsi. Non ha pubblicato nemmeno le prove del suo cancro. Non le crede nessuno”
“Cristo ha pubblicato qualcosa? Cristo ha pubblicato qualcosa? La verità non è nei libri”.