Se non è una accusa di complotto poco ci manca. Il tre volte campione del mondo non lo dice, ma sembra farlo intuire: “Le mie sensazioni in questo momento? Dolore. Abbiamo lavorato tantissimo in questo weekend, era stato un weekend grandioso per noi, abbiamo fatto tutto quello che avremmo dovuto fare ma c’è stato un altro motore Mercedes che è esploso, e se vediamo alla fine della gara ci sono otto piloti con motori Mercedes che arrivano alla fine della gara e uno solo che esplode, il mio, e credo che ci sia qualcosa che non vada” dice Lewis Hamilton, a Sky, dopo che il suo motore è esploso durante il Gp della Malesia quando era in testa.

“Se ho avuto qualche avvisaglia prima? No assolutamente, è successo semplicemente sul rettilineo, non c’è stata nessuna avvisaglia che ci potesse essere qualche problema, stavamo andando benissimo”, ha aggiunto il britannico. “È un momento difficile? Si, certo e non c’è nulla che io possa fare, devo tenere la testa giù e continuare a fare quello che ho fatto in questo weekend”.