“Quello che pensano i romani delle Olimpiadi lo hanno detto al ballottaggio, quando il Pd e Giachetti lo hanno trasformato in un referendum. Ebbene, quasi il 70% dei romani ha detto No”. Lo ha affermato il sindaco di Roma, Virginia Raggi, parlando della candidatura della Capitale ai Giochi del 2024. “Abbiamo un progetto ancora più ambizioso: riqualificare i servizi e restituire ai cittadini una città che sia degna delle grandi capitali europee”, ha evidenziato la Raggi. “Chiedete a un disabile cosa vuol dire girare per Roma tutti i giorni, è una città invivibile e dobbiamo concentrarci su questo. Non ci servono altre cattedrali nel deserto, investimenti che pagheremmo per anni. I romani ce lo hanno detto chiaramente”. La prima cittadina di Roma ha poi spiegato che “oltre a sistemare gli impianti esistenti dobbiamo concentrarci sul futuro e trasformare i cantieri fatiscenti in occasione per la città” e a tal proposito ha annunciato che “la città del nuoto si trasformerà in vela della conoscenza, l’impianto delle Tre Fontane diventerà impianto paralimpico e gli impianti comunali saranno via via sistemati”